fbpx

Perchè siamo affascinati dall’estetica della Dolce Vita?

L’estetica della dolce vita rivive in tutti i nostri profili Instagram. Tutti amiamo la sua lentezza, i suoi colori e il suo suono

estetica della Dolce Vita - neomag.

L‘estetica dell’Italia in vacanza a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta è ufficialmente tornata di moda dopo la pandemia. Una sorta di ritorno alle origini, alle tradizioni, alla casa. Siamo stati così ritrasportati nell’estate italiana che vivevamo da piccoli, tra merende fatte di focaccia, bagni infiniti e giornate passate al mare, motorini e partite a beach volley, playlist su cassetta e cibo buono, quello della mamma.

A dirlo non siamo solo noi, ma soprattutto i dati: secondo una recente ricerca della Atlas of European Studies, anche i giovani a cavallo tra il 1990 e il 1999 sarebbero tornati più conservatori, portati ad affrontare quello che gli scienziati sociali hanno ribattezzato come il “contraccolpo culturale”, abbracciando valori sempre più legati alle loro origini.

Un vero e proprio ritorno all’estetica della dolce vita.

I post di instagram

Su Instagram la nostalgia della dolce vita è diventata un metodo di rappresentazione estetica, che ha trasformato e influenzato il modo stesso di rappresentare le vacanze. Scenari tipici delle cartoline anni Sessanta, fotografie del ritmo lento scandito dai pasti e romantici scorci di cittadine gioiello diventano un metodo narrativo, come dimostrato dai progetti ​​@italysegreta e il nostro @nmg_place.

Oggi l’estetica fotografica racconta le mete balneari di summer comfort zone con inquadrature che sono plasmate dal concetto stesso di Dolce Vita. Su quest’onda anche Kourtney Kardashian, che ha scelto di sposarsi con Travis Barker proprio a Portofino, vestendo tutta la famiglia in creazioni Dolce & Gabbana vintage. Ma questo ritorno all’omonimo film anni Sessanta di Federico Fellini ha sorpreso soprattutto in termini modaioli, senza tenere conto che in riviera ligure o amalfitana tutti gli hotel e ristoranti siano completamente over booking.

I posti tipici delle località estive italiane

Social, pubblicità, video e canzoni: tutto sussurra Dolce Vita. Gli indirizzi del benessere sono ora tutti incentrati sul sapersi prendere tempo per se stessi, rilassandosi a suon di dolce far niente. Dalle spiagge di Capri, ai centri benessere alle strutture della costiera Amalfitana.

Nell’immaginario collettivo, l’Italia è associata a buon cibo, patrimonio artistico millenario, uno stile di vita mondano, incentrato sul rifiuto della frenesia in favore di ritmi lenti e naturali. Il nostro Paese è una meta turistica gettonata tra statunitensi, giapponesi, o gli stessi europei, desiderosi di vivere avventure emozionanti bevendo Espresso e girando le città in Vespa, come Audrey Hepburn e Gregory Peck nel film cult “Vacanze romane”.

Positano, Sorrento, entrano a far parte del jet-set mondiale: si tratta di un termine coniato negli anni Cinquanta che indica l’abitudine dei personaggi famosi di viaggiare in jet privati recandosi in luoghi che appaiono esclusivi. Ancora oggi la “Divina Costiera” è frequentata da VIP. Tramite il modello di vita edonistico proposto negli anni Cinquanta, cioè un atteggiamento incline a piaceri e vizi, è nata l’idea della dolce vita italiana. Con essa, anche i cliché su noi abitanti.

Di |2022-08-04T11:50:38+02:00Luglio 28th, 2022|#Most Popular, NMG_place|

Scritto da:

Torna in cima