Il traditore di Marco Bellocchio, film su Tommaso Buscetta con Pierfrancesco Favino, ha avuto la meglio sugli altri candidati per gli Oscar 2020

Il traditore agli Oscar 2020 - Neomag.
Film su Buscetta - Neomag.

“Sono contento di questa candidatura e devo ringraziare la commissione che l’ha decisa. Gli altri film erano altrettanto degni, ma è andata così. È una possibilità, una chiave per entrare nella grande gara. Non mi faccio illusioni, ma farò tutto il possibile per aiutare Il traditore in questo lungo cammino. Pur da vecchio anarchico pacifista e non violento, sento come un onore e una responsabilità rappresentare l’Italia in questa sfida”.

Così, a caldo, il regista Marco Bellocchio commenta la candidatura italiana del Traditore per la corsa agli Oscar al miglior film straniero.

                                                                                                 

Il Film su Buscetta arriva agli Oscar

Il traditore di Marco Bellocchio, che in Italia ha incassato 4 milioni e settecentomila euro, si presenta così all’attenzione dell’Academy forte del passaggio in concorso al Festival di Cannes. Una storia che tocca da vicino anche il suolo statunitese, dove Buscetta ha vissuto a lungo dopo essere diventato un collaboratore di giustizia, dell’uscita prevista nelle sale americane per il 27 novembre.

Non ci resta che attendere il 13 gennaio, quando l’Academy renderà note la composizione della cinquina dei candidati nella categoria International Feature Film agli Oscar 2020, la cui cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 9 febbraio.