Andare a vivere da soli e abbandonare il nido dei nostri genitori è un passo importante da fare. Voi avete già capito se è arrivato il momento?

andare a vivere da soli - neomag.

Sempre più giovani in Italia rimangono a vivere a lungo insieme ai genitori. Precisamente più della metà degli under 35 italiani vive ancora con un genitore, percentuale altissima se paragonata ai coetanei europei. Sicuramente per molti incidono i motivi economici ed è vero anche che il legame con la famiglia in Italia è forte e indissolubile, fatto di attenzioni, affetto e, soprattutto coccole mangerecce, tutte cose meravigliose che oltralpe ci invidiano, ma che, spesso, rendono anche il cordone ombelicale impossibile da recidere.

Abbiamo quindi tentato di raccogliere i segni definitivi per capire quando è davvero (davvero) giunta l’ora di lasciare la dimora natale.

Qui di seguito trovate i segnali che indicano una sola direzione: l’uscita. Ecco quando rendervi conto che quel rassicurante tepore del focolare domestico potrebbe invece bruciarvi.



La vostra migliore amica è vostra madre

Sicuramente avere un rapporto sincero e di confidenza con i vostri genitori è una cosa bellissima, ma attenzione: non è che i vostri partner o amici e amiche sanno meno di voi e della vostra vita attuale che vostra madre o vostro padre?
Se la risposta è positiva ecco il campanello d’allarme.

Va bene avere un buon rapporto con mamma e papà ma ci sono cose che non possono essere condivise con chi vi ha generato. Soprattutto se quelle “cose” riguardano le statistiche di pornhub o il motivo (reale) per cui vi siete appassionati e appassionate a Game of Thrones o Bridgerton.

Vevere da soli - neomag.

Siete troppo vecchi per fingere di non essere sbronzi

Non siete stanchi di sgattaiolare con passo felpato per le scale, cercare di smaterializzarvi per non far cigolare le maniglie delle porte e lavarvi con un filo d’acqua per non svegliare mamma e papà?! Ma soprattutto, non pensate di non poterne più di simulare un contegno durante i pranzi di famiglia cercando di nascondere quel colorito verdastro con un’intossicazione alimentare? Insomma non vorreste godervi gli hangover in pace gettati sul divano e ricoperti da cibo spazzatura?

Se la risposta a tutte queste domande è sì, forse fareste bene ad iscrivervi subito a qualche gruppo di “stanze in affitto a *città* ”.

Andare via di casa - neomag.

Scopare di nascosto non è più eccitante

Freni a mano nella schiena, mancanza d’aria, ginocchia scorticate e gomiti bruciati dallo sfregamento sui sedili, se non siete più disposti a questo per qualche ora d’amore, forse fareste bene a trovarvi un buon letto comodo lontano dalle orecchie di chi vi crederà bambini e bambine per sempre.

I  vostri fratelli e sorelle stanno prendendo il sopravvento

Non tutti hanno fratelli o sorelle minori ma per chi ne è provvisto un segnale che è giunta l’ora di andarsene di casa è proprio il potere e l’influenza che si hanno su di loro. Se improvvisamente sentite vacillare la vostra autorevolezza, se il vostro posto a tavola o sul divano comincia ad essere costantemente occupato, e se il loro interesse per “ma quando te ne vai?” perché “sarebbe bellissima camera tua come…” allora siete nei guai.

I Tuoi ex mettono su famiglia

Altro indicatore è tenere d’occhio i vostri coetanei. Se ricevete più inviti a matrimoni e battesimi, anche su zoom, o se mentre state scorrendo la vostra bacheca instagram o facebook cominciate ad essere invasi da foto di famiglie e, sì, se anche i vostri ex e le vostre ex hanno fatto in tempo a sposarsi, divorziare risposarsi e avere dei figli, ecco, non è necessario che corriate disperatamente a cercare qualcuno con cui procreare, quantomeno però, cercatevi un appartamento!

Sono spuntati i primi capelli bianchi

Mal di schiena, ginocchia che non vi reggono, problemi di udito, vista offfuscata, due spritz e date i numeri? ecco ora è anche il ciclo naturale della vita che vi sta dando segnali chiari. Se non volete passare direttamente dall’infanzia alla vecchiaia, andatevene! Ora.